fb logo

yt logo

Pianoforte e Tastiere

Strumenti armonico per eccellenza. Nella sua tastiera sono racchiusi i limiti dell'estensione musicale di tutte le famiglie di strumenti (intesi in senso classico e non elettronici). Offre estrema versatilità e, proprio per questo, la difficoltà maggiore consiste nel controllo, nella gestione e nella capacità di sintesi da parte del pianista. Sintesi ancor più indispensabile nel momento in cui ci si appresta ad accompagnare una voce o a suonare in gruppo. Lo dice il termine stesso: "accompagnare". Si pensi ad una cornice che arricchisce, sostiene e completa un quadro...

Nella sua estensione moderna di tastiera elettronica si amplia ulteriormente la sua versatilità e le sue possibilità racchiudendo la possibilità espressiva e timbrica di tutti gli strumenti musicali. Ciò comporta quindi un approfondimento nel manipolare e gestire i "suoni" e nel porre attenzione a come, per ogni famiglia timbrica, occorra adeguarsi dal punto di vista tecnico esecutivo.

 

Competenze richieste

Per poter assere ammessi alle classi di Pianoforte e Tastiere vengono richieste le seguenti competenze musicali di base:

- Capacità di lettura musicale

- Conoscenza teorico pratica delle scale maggiori e minori

- Conoscenza teorica della costruzione degli accordi in triade

- Capacita di lettura e realizzazione degli accordi in triade con rivolti secondo il siglato internazionale

 

 

Gabriele Zanchini

Pianista, fisarmonicista, arrangiatore, compositore, didatta.

Laureato con il massimo dei voti al Biennio Superiore di Musica Jazz del conservatorio “A. Buzzolla” di Adria.

L’ecclettismo  che si manifesta nell’ ambiguità strumentale lo porta a far parte di formazioni musicali di vario genere, dal piano solo alla big band fino all’ orchestra sinfonica. Nella sua ampia discografica (che spazia dall’organico tradizionale jazzistico fino alle formazioni più contemporanee) prodotta da famose etichette jazz quali “Dodicilune” e “Alfamusic” partecipa sia come pianista che fisarmonicista ma anche come arrangiatore e compositore.

Collabora tra gli altri con: Gabriele Mirabassi, Barbara Casini, Fabio Petretti, Massimo Manzi, Stefano Paolini, Paolo Ghetti, Michele Francesconi, Cristina Renzetti, Emilio Galante, Nicoletta Fabbri, Giorgio Babbini, Gianluca Nanni, Stefano Travaglini e con il Conservatorio di musica “Bruno Maderna” di Cesena come pianista e fisarmonicista.

Svolge una intensa attività didattica presso l’”Istituto Corelli” di Cesena, l’Istituto Musicale “I.Caimmi” di Cesenatico e la “Scuola Jazz Cesena”.