fb logo

yt logo

Fisarmonica

Quando si pensa alla fisarmonica è immediato l'accostamento alla musica folk-popolare. Ciò è vero e con un peso storico-musicale importante in quanto essa compare praticamente come strumento non marginale in ogni tipo di musica popolare extracontinentale da cui sono scaturiti generi musicali globalmente riconosciuti e che hanno assunto una connotazione colta (oltre alla nostra musica nazional popolare folk o di tradizione napoletana si pensi alla musica balcanica, dell'est Europa, alla musica popolare brasiliana fino al tango, sfociato nel tango argentino...). Non credo serva altro per descrivere uno strumento affascinante, complesso e "giovane" rispetto a tutti gli altri strumenti (ha poco più di un secolo di età) che porta in se molte lingue e culture ed è difficile da suonare.

I corsi hanno la finalità di permettere ai partecipanti di perfezionare, migliorare ed ampliare le proprie competenze musicali attraverso momenti di lezioni individuali e lezioni collettive atte a preparare l'esibizione nei concerti previsti.

 

Competenze richieste

Per poter assere ammessi alle classi di Fisarmonica vengono richieste le seguenti competenze musicali di base:

- Capacità di lettura musicale

- Conoscenza teorico pratica delle scale maggiori e minori

- Conoscenza teorica della costruzione degli accordi in triade

- Capacita di lettura e realizzazione degli accordi in triade con rivolti secondo il siglato internazionale

 

Gabriele Zanchini_Fisa

 

Gabriele Zanchini

Pianista, fisarmonicista, arrangiatore, compositore, didatta.

Laureato con il massimo dei voti al Biennio Superiore di Musica Jazz del conservatorio “A. Buzzolla” di Adria.

L’ecclettismo  che si manifesta nell’ ambiguità strumentale lo porta a far parte di formazioni musicali di vario genere, dal piano solo alla big band fino all’ orchestra sinfonica. Nella sua ampia discografica (che spazia dall’organico tradizionale jazzistico fino alle formazioni più contemporanee) prodotta da famose etichette jazz quali “Dodicilune” e “Alfamusic” partecipa sia come pianista che fisarmonicista ma anche come arrangiatore e compositore.

Collabora tra gli altri con: Gabriele Mirabassi, Barbara Casini, Fabio Petretti, Massimo Manzi, Stefano Paolini, Paolo Ghetti, Michele Francesconi, Cristina Renzetti, Emilio Galante, Nicoletta Fabbri, Giorgio Babbini, Gianluca Nanni, Stefano Travaglini e con il Conservatorio di musica “Bruno Maderna” di Cesena come pianista e fisarmonicista.

Svolge una intensa attività didattica presso l’”Istituto Corelli” di Cesena, l’Istituto Musicale “I.Caimmi” di Cesenatico e la “Scuola Jazz Cesena”.